Bibiana La Rovere

Cresciuta a Roma, Grosseto e Firenze. Ha vissuto e lavorato a Trieste e Milano. Intensa viaggiatrice e nuotatrice vive tra Roma, Pescara e Verona.
Laurea in Economia e Commercio Facoltà “G. D’Annunzio” – Pescara.
Membro dell’Ordine dei Dottori Commercialisti – Pescara.
Master in “Economia dei Trasporti Intermodali nell’Unione Europea” – Faculté de Droit et des Sciences Économiques – Brest.
Master in “Economia e Gestione della Moda” – Fondazione Brioni – Milano.
L’arte e l’amore per il cinema ed il teatro sono state una costante determinante per la propria matrice evolutiva tanto  da aver contribuito alla sua visione poetica di vita nella misura in cui insegue il limite e affinando la sua formazione con registi quali Walter Manfrè, Claudio Collovà, Cesare Ronconi e Mariangela Gualtie

28 Maggio Ascoli Piceno, l’inizio.
Ha il sapore di fragole e panna, di mare negli occhi.
Di una nuotata in volo. Dello sguardo sul bianco.
“E’ nata profuma di rose”, gridava tra le risa mio fratello.
Poi, la luce fa il resto del cuore.
Segue il rosso, nella parola ferita che percorre
l’aria e la risana. Tutto in un sorso, la terra e il mare,
In quell’intenso aroma di caffè
che tiene sveglie anche le stelle.
Fui attesa come l’aria. Come un giorno di festa.

Artista, poeta, performer.
L’intera poetica di BLR verte sull’essere umano
nel suo aspetto antropofisico, come indagine filosofica
e dello spirito, della sua resilienza,
che ne misura la compenetrata umanità.