SALVATORE DONATIELLO

Nato a Pavia nel 1981 è un performer emergente. Il corpo, il gesto sono al centro della sua poetica, non la parola, non la scrittura, ma l’anima concreta che si sposta nello spazio. La sua scuola di pensiero è quella di Marina Abramovic, trasmettere l’anima attraverso la pura gestualità, movenza, espressività. Le sue performance attraverso oggetti simbolici –estensione del suo sentire- coinvolgono lo spettatore. Il contatto con la terra, con  le viscere emergono prepotenti. Temi sociali vengono affrontati attraverso il suo momento creativo liberatorio e primitivo.

Maria Chiara Spiezia

Raíces – Brau Piazza Bellini Napoli 16 / luglio / 2017

La Napoli sotterranea 20 /07 /2018

Spazio Libero Teatro – Verticality