http://www.fiammazagara.it/ita/index.php

Poltrone in plastiche combuste

      

Nata a Napoli, dopo aver vissuto in più città tra cui Venezia, Firenze e in Sicilia, vive e lavora a Roma. Dal 2000, lasciato l’insegnamento di Lettere e Filosofia, si è totalmente impegnata nel campo dell’ arte, affrontando esperienze diverse che spaziano dal disegno alla scultura.

Al di fuori di una classificazione prestabilita, la sua forza creativa e riflessiva le consente, attraverso la continua ricerca e un percorso originale, di proporre una forma d’arte in costante evoluzione.

Utilizzando legno, vetri, lava, pietre dure e manipolando lamine di alluminio, filamenti, juta, viscosa o polietilene, realizza opere a più piani. L’uso sempre più accentuato del polietilene che, attraverso il riscaldamento assume forme complesse e armoniche al tempo stesso, crea svariate suggestioni e trova le sue radici nell’arte italiana ed internazionale del ‘900.

I forti colori primordiali e la materia sconvolta generano nuovi dialoghi ed esprimono la sensibilità dell’artista verso svariati temi della complessa società contemporanea. Dal 2008 suoi lavori sono stati esposti in gallerie prestigiose e in sedi istituzionali in Italia e all’estero. Per la Biennale di Venezia del 2011 ha esposto a Roma a Palazzo Venezia. Nel 2013 ha presentato la personale “ Contaminazioni Dionisiache “ a Palermo presso il Palazzo dei Normanni.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui, a Roma, in Campidoglio, il “ Premio Personalità Europee 2008 per l’ Arte “ , nel 2010 la Medaglia della Presidenza della Repubblica, nel 2011, al Circolo della Stampa di Milano il “ Premio delle Arti e della Cultura “ , nel 2013 a Milano la Menzione d’ onore del “ Premio Internazionale Baronessa Soares “.