Installazione site specific

carta pesta, legno, oggetti modernariato

 

Gianluca Carbone

Un artista che sperimenta nuove soluzioni linguistiche andando a sondare profonde visioni dell’essere, un proprio occhio sull’umana vicenda attuale dove in “condominium” si cerca il perché della coabitazione, e nelle altre opere l’unione e la formulazione di nuove entità, si costruisce attraverso la libera interpretazione che è forza dell’ artista, nel suo auto prodursi tra pensiero e sogno, realtà e desiderio. Un disegno attuale e contemporaneo del percorso di questo scenografo visionario che coniuga il suo bisogno di condividere con l’esigenza di riappropriarsi di un non avuto, e mai riscosso, ma proprio per questo dolcemente romantico nella visione di un umanità dispersa e sconosciuta a se stessa.

 

Gianni Nappa 2014