La Certezza e il Dubbio

Performance in tre parti di e con Ginny Sykes e Teresa Mangiacapra

Partecipano: Anna Bocchino, Clara Bocchino, Teresa Raiano e Luigi Montefoschi

Musiche originali: Victor Sanders

Videoriprese: Ginny Sykes e Luigi Montefoschi

http://donnedinapoli.coopdedalus.org/8629/associazione-culturale-le-tre-ghinee/

https://www.ilmattino.it/napoli/cultura/addio_a_teresa_mangiacapra_con_lina_fondo_le_nemesiache-3723574.html

 

La certezza risiede nell’animo e forse nella pelle ma nella prima è certezza duratura anche prima di essere colta dalla coscienza, la seconda è solo circoscritta a breve durata e soprattutto va di pelle in pelle, l’altra di anima in anima.

Allora di quale certezza parliamo? Di quale dubbio?

Una certezza che va di anima in anima, un dubbio che si ripropone di pelle in pelle.

La vita è sempre alternanza di certezza e dubbio ma la capacità di trasformazione risiede nel dove albergano: nell’anima o nella pelle? I rituali non sono mai dismessi, continuano in forme e contenuti a volte solo apparentemente nuovi o diversi. Il rituale è gestazione: o generi o nasci.

L’Iniziazione è una rappresentazione contemporanea di antichi rituali per scoprire la coscienza e la liberazione dalle limitazioni della condizione femminile – a tutte le latitudini e in ogni momento. Gesti che denotano timore, pudore, paura, ribellione… un passaggio obbligato dalla condizione di innocenza a quella di consapevolezza.

La visione di Maddalena, pescatrice di anime, è tela che si compone dall’inizio dei tempi quando Maddalena era la Dea Madre e il rispetto e l’adorazione erano un ‘obbligo’ dell’umanità tutta; oggi che l’inganno della storia così come ci è stato tramandato ad ogni latitudine è stato svelato. La donna cerca di liberarsi  da una condizione di oppressione e può decidere di seguire Maddalena e la sua via di luce e amore, rifiutando di entrare a far parte di un sistema perverso.

Ne L’Incontro la  ricerca della complementarietà del maschile e del femminile dentro di sé determina la morte dei vecchi archetipi e potenzia il processo  di guarigione, facendo emergere una nuova ed inedita Pietà dove i due princìpi si  riconoscono e armonizzano.